Che cos'è la Tecnica Meisner?

Sanford Meisner, attore e insegnante di recitazione americano, è stato uno dei fondatori del Group Theatre.

Il lavoro sviluppato da Meisner si basa su tre principi fondamentali:

 

-L’immaginazione è lo strumento creativo degli attori.

-Recitare vuol dire fare al 100% non fingere di fare.

-La spontaneità è raggiungibile soltanto quando l’attore si libera dallo stato di consapevolezza di sé stesso e si fa guidare dal proprio istinto e da quello che accade nel momento.

La Tecnica Meisner è l’insieme di una serie di esercizi inter-dipendenti che aiutano gli attori a rimanere ancorati nel presente e liberano il loro istinto rendendoli a loro volta molto più presenti e forti in scena.

Meisner prese spunto dal filone comportamentale del sistema Stanislavskiano

(specificamente sviluppando i concetti di communicazione e adattamento).

 

La tecnica rileva la spontaneità in ogni singolo momento attraverso la comunicazione con gli altri attori per generare comportamento che è vero entro circostanze immaginarie fittizie.

Un altro elemento molto importante della tecnica sono le azioni, cioè quello che l’attore sta facendo in scena ad ogni momento; le azioni danno qualcosa di concreto all’attore da fare e distolgono la sua attenzione dalle parole del testo.

 

La combinazione di questi due compiti (mettere l’attenzione sul partner di scena e impegnarsi in un’azione) obbliga l’attore ad essere presente e contemporaneamente lo spingono in avanti con un obbiettivo preciso. La tecnica dà all’attore in questo modo la possibilità di essere onesto nella propria esibizione. Più un attore è in grado di prendere quello che gli viene dato dagli altri attori e dal momento, più riesce a dimenticare sé stesso e a vivere onestamente.

 

Il training ideato da Meisner include anche un lavoro estensivo nella creazione o preparazione di un ruolo.  La preparazione consiste in parte nel personalizzare e parafrasare il materiale, usando la propria immaginazione e "sognando ad occhi aperti" intorno agli eventi della storia in modi molto specifici che sono particolarmente evocativi per ogni individui.

Una preparazione solida supporta la spontaneità in scena, o come diceva Martha Ghraham “Lavoro otto ore al giorno, ogni giorno, per poter improvvisare la sera”.

 

Durante la sua carriera Meisner insegnò a studenti che divennero delle celebrità come ad esempio Sandra Bullock, Dylan McDemortt,James Caan,Steve McQueen, Robert Duvall , Gregory Peck, Bob Fosse, Diane Keaton, Jon Voight, Jeff Goldblum, Grace Kelly, Tony Randall e Sydney Pollack.

© 2017 Tecnica Meisner Roma. Proudly created with Wix.com