January 30, 2019

December 5, 2017

Please reload

Recent Posts

Intervista a Gary Condes

January 30, 2019

1/5
Please reload

Featured Posts

5 cose che gli attori devono allenare.

September 20, 2017

 

Gli attori hanno bisogno di allenarsi in continuazione, così come gli atleti, i musicisti, i pittori.

L’allenamento costante è il mezzo che permette a qualsiasi persona di raggiungere l’eccellenza e di creare liberamente.

 

Ma che cosa devono allenare gli attori?

 

  1. Il corpo.

Gli attori devono allenare il proprio corpo, perché devono avere la forza e la resistenza fisica necessaria per passare ore e ore in scena o su un set.

 

  1. La voce (dizione, voce, respirazione)

Perché senza allenamento, nel momento in cui bisogna andare in scena farsi sentire diventa complicato. Bisogna allenarsi a fare diversi accenti perché quando abbiamo un provino bisogna essere pronti a fare quel determinato accento e se abbiamo familiarità sarà molto più facile.

 

Ma basta cosi?

 

In tanti risponderebbero al punto numero 3 con “gli attori devono allenare i sentimenti”.  Ed è qui che casca l’asino!

No, gli attori non hanno bisogno di allenare i sentimenti. Siamo tutti in grado di sentire e di esprimere i nostri sentimenti. Tutti, attori e non.

Le esperienze di vita ci portano ad esprimere i alcuni sentimenti più facilmente di altri ma ciò non vuol dire che non li sentiamo o che non ne siamo in grado. Quindi?

 

3. Gli attori hanno bisogno di allenare la concentrazione e l’ascolto.

 

La capacità di concedersi pienamente all’esterno, anziché di essere in controllo di sé stessi tutto il tempo. Perché così facendo ritrovano quello stato di libertà espressiva che avevano da bambini e che li porta a reagire apertamente, onestamente, liberamente a tutti gli stimoli esterni, nel momento in cui si producono.

 

Poi c’è un altro punto, anzi due:

 

4. Immaginazione

 

Bisogna allenare la propria immaginazione affinché essa sia utile al nostro lavoro. A me piace pensare che quello che facciamo in un certo senso è addomesticare la nostra immaginazione per potercene servire nel modo più utile.

 

5. Analisi del testo. 

 

Bisogna allenarsi ad analizzare i testi: scene o monologhi. Perché? Perché l’analisi del testo richiede che gli attori mettano insieme la loro parte razionale e istintiva per capire che cosa succede nel testo e per poterlo rendere nel modo più credibile possibile.

 

Ecco in che cosa dovrebbe consistere l’allenamento che un attore deve fare.

 

Alcuni di questi punti si possono fare anche da soli, ma altri necessitano dell’aiuto di altri attori, non tanto di un insegnante ma di qualcun'altro che sia lì con noi a darci una mano, a fare il lavoro.

 

Perché, al contrario di quello che si pensa, il lavoro dell’attore non è un lavoro solitario, è un lavoro di gruppo a tutti i livelli.  È un mestiere in cui la propria bravura dipende dagli altri.

Il nostro pensiero prima di andare in scena non dovrebbe essere “spero di essere bravo” ma “spero di poter aiutare gli altri a dare il meglio di sé stessi” perché così facendo finiamo inevitabilmente per dare il meglio di noi stessi. 

 

Se vuoi ricevere gli articoli prima degli altri iscriviti alla Newsletter

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Follow Us
Please reload

Search By Tags